via G. Sinopoli, 38 - 37058 Sanguinetto (VR)
tel. 0442 81031/81079 Fax 0442 369448


Istituto Comprensivo "G. Nascimbeni"

Archivi

Articolo pubblicato sul sito di Medici senza frontiere

AUTORI: Classe 3B, scuola secondaria di primo grado “A. Pasetto”, Roncanova di Gazzo Veronese (VR)

 

Mumbai, città indiana affacciata sul Mar Arabico, è punto di riferimento commerciale, finanziario e per l’industria dell’intrattenimento. La sua area metropolitana conta 20 milioni di abitanti, è la città più popolosa dell’India e una delle prime al mondo per densità di popolazione. Quest’ultimo dato, insieme alla scarsità di misure igieniche di alcune aree urbane, ha facilitato la diffusione di malattie epidemiche come la tubercolosi, che oggi sta colpendo buona parte dei suoi cittadini.

 

Cos’è la tubercolosi?
La tubercolosi (o TB) è l’epidemia più diffusa in India, basti pensare che un quarto dei casi del mondo si trova in questo stato. Si tratta di una malattia infettiva provocata da un batterio chiamato “Bacillo di Koch”, dal nome dello scienziato tedesco che lo scoprì nel 1882.
Fino alla metà del XX secolo questa malattia fu considerata molto grave anche in Occidente. Oggi la tubercolosi è tra le prime dieci cause di morte nel mondo, ma colpisce soprattutto i Paesi in via di sviluppo o in cui vi è una forte disuguaglianza tra ricchi e poveri, come l’India.
Secondo il *Report mondiale della tubercolosi 2019 dell’OMS*, nel 2018 questa epidemia provocò 1,5 milioni di decessi, in calo rispetto al 2017, quando morirono 1,6 milioni di persone. I numeri stanno diminuendo, ma l’epidemia non è ancora stata sconfitta.
La TB attacca i polmoni ma in alcuni casi colpisce anche altre parti del corpo, ad esempio lo scheletro e il sistema immunitario. Non tutte le persone che contraggono il bacillo si ammalano, in media solo il 10% la sviluppa durante l’arco della vita. Continua a leggere

La docente Alessandra Poltronieri è stata selezionata dall’Unità Nazionale eTwinning (Agenzia Nazionale Erasmus Plus INDIRE) come ambasciatrice eTwinning per la regione Veneto.
eTwinning è parte del Programma Erasmus Plus. Attraverso la partecipazione della docente al network degli ambasciatori eTwinning europei, la nostra scuola entrerà in contatto con altre realtà italiane ed europee dove l’innovazione e la dimensione europea sono pratica di lavoro quotidiana.

 


Pagina Ambasciatori Veneto: https://etwinning.indire.it/ambasciatori/veneto/

Ai sensi della L.27 del 29 aprile 2020 e del DL n.33 del 16 maggio 2020 le attività scolastiche proseguono nella modalità della Didattica a Distanza.

La sede centrale sarà aperta dal lunedì al venerdì dalle 8:00 alle 13:00 per lo svolgimento delle attività amministrative indispensabili.

I plessi restano aperti in orario antimeridiano per la pulizia approfondita e la consegna ai genitori del materiale didattico rimasto a scuola.

 

La Dirigente Scolastica

prof.ssa Caterina pagano

Si rende noto che l’Ufficio scolastico provinciale di Verona ha concesso al plesso primaria di Sanguinetto solo una prima classe a tempo pieno (40 ore).

I  genitori che hanno scelto per i loro figli tale opzione sono invitati all’incontro in modalità telematica, collegandosi al link inviato per mail,  il giorno venerdì 22 maggio alle ore 18.00. 

Cordiali saluti

 

La Dirigente Scolastica

Prof.ssa Caterina Pagano

Si ricorda che nel giorno 23 aprile la didattica a distanza per le scuole del Comune di Sanguinetto sarà sospesa in occasione della festa del Santo Patrono.

Inoltre tutto l’Istituto Comprensivo “G. Nascimbeni” osserverà le seguenti sospensioni dell’attività didattica a distanza:

  • 24 e 25 aprile per recupero mercoledì delle ceneri, come da delibera del Consiglio d’Istituto n° 5 del 26/06/2019, e Anniversario della Liberazione;
  • 1 e 2 maggio ponte per la festa del lavoro come da calendario regionale.

Titolazione dell’I.C.

I progetti della DAD

Questionario