via G. Sinopoli, 38 - 37058 Sanguinetto (VR)
tel. 0442 81031/81079 Fax 0442 369448


Archivi

edu

Anche quest’anno l’istituto comprensivo di Sanguinetto aderisce al progetto Global Citizen EduChange, promosso dall’Associazione AIESEC.

 

Cos’è AIESEC?

Nata nel 1948, AIESEC è una piattaforma che mira allo sviluppo dell’integrazione culturale nei giovani, offrendo loro l’opportunità di partecipare a stage internazionali con l’obiettivo di avere un impatto sociale sulle realtà locali.

AIESEC è un’organizzazione interamente gestita da studenti che promuove esperienze di stage di volontariato e professionali nei 113 paesi in cui è presente.

Nel 2011 AIESEC ha vinto l’International Student Identity Card (ISIC) Association Award, un’iniziativa che premia le associazioni internazionali che hanno creato con successo progetti basati sull’educazione a livello mondiale. www.aiesec.it

 

Il concetto del progetto EduCHANGE

Negli ultimi anni, l’Italia è diventato un paese sempre più sensibile all’internazionalizzazione, anche grazie alla presenza nelle classi di ragazzi stranieri, fin dai primi anni di scuola. AIESEC è da sempre convinta del valore positivo della diversità; la creatività e la ricchezza culturale di questo progetto ha permesso di coinvolgere ragazzi di ogni età e di rendere più dinamico l’apprendimento. Lo scorso anno più di 500 volontari internazionali sono venuti in Italia da ogni parte del mondo per svolgere attività interattive ed innovative, con l’obbiettivo di sensibilizzare gli studenti al rispetto delle altre culture e di migliorare le capacità comunicative dei ragazzi. Collabora con noi per le scuole

 

Svolgimento del progetto

Il progetto presso il nostro Istituto avrà inizio nel mese di Gennaio per la durata di sei settimane e prevede l’inserimento di due volontari internazionali all’interno della scuola, per potenziare l’utilizzo e la conoscenza della lingua inglese e la consapevolezza degli studenti su tematiche di attualità.

La mission di AIESEC con il progetto EduCHANGE è quello di creare giovani maggiormente consapevoli e con una conoscenza più approfondita del diverso, anche attraverso metodi di apprendimento “innovativi”. La scuola intende avvalersi della collaborazione con l’obiettivo di potenziare l’apertura culturale e disciplinare dei propri studenti e dell’intera comunità scolastica attraverso la conoscenza, il confronto e lo scambio con esperienze internazionali.

famOpportunità per le famiglie
L’opportunità che vogliamo offrire alle famiglie è quella di poter vivere un’esperienza multiculturale proprio nelle loro case, ospitando per qualche settimana uno dei 2 volontari che arriveranno per questo progetto.

 

Perché ospitare un ragazzo proveniente da un altro paese?

Perché ospitare un ragazzo proveniente da un’altra nazione è una straordinaria esperienza di conoscenza, tolleranza e rispetto che coinvolge tutta la famiglia. Per ospitare non è necessario abitare in una casa grande e lussuosa. Fondamentale, invece, è avere tanta curiosità e la voglia di aprirsi e di mettersi in discussione. Ospitare un giovane di un altro Paese significa educare i propri figli e se stessi a convivere con stili di vita, mentalità, culture diverse, significa confrontarsi con qualcuno che ha abitudini differenti dalle proprie. Per i giovani sarà come avere un fratello o una sorella in più. Per i genitori sarà un modo per osservarsi attraverso gli occhi di un nuovo figlio e apprezzare in maniera diversa il proprio ruolo di educatori. Per tutti sarà un modo di creare nuove relazioni e affetti che durano una vita e che generano, a catena, nuove opportunità di incontro.

 

Responsabilità della famiglia ospitante

  • – Garantire vitto e alloggio
  • – Stabilire regole di convivenza familiare
  • – Feedback costante per migliorare la relazione

La famiglia NON ha la responsabilità civile del ragazzo

 

Profilo dei volontari

I volontari internazionali vengono selezionati da AIESEC tenendo conto dell’allineamento con i valori e la mission dell’organizzazione, al fine di permettere il successo dell’iniziativa.

  • Dai 18 ai 30 anni
  • Paesi di provenienza principali: Brasile, Colombia, Grecia, Messico, Cina, Russia, Egitto, Portogallo, Germania, India.
  • Ottimo livello d’inglese
  • Motivazione ed attitudine (flessibilità, global mindset, proattività, responsabilità sociale).
Titolazione dell’I.C.

Questionario